Dall’Arsenale alle Ville del Palladio: scoprire il Veneto tra arte e buona cucina
Destinazioni

Dall’Arsenale alle Ville del Palladio: scoprire il Veneto tra arte e buona cucina

Nel 2020 l’offerta di JoinBed sul territorio veneto è multicolore, come le tradizioni di un territorio che insieme a Venezia e Verona accoglie piccoli borghi ancora da scoprire

L’incanto di Venezia, con Piazza San Marco e l’Arsenale antico simbolo del potere sui mari della Serenissima, richiamano ogni anno milioni di turisti. L’eleganza delle Ville Palladiane, gioielli cinquecenteschi nella provincia vicentina (Patrimonio dell’Umanità Unesco), destano lo stupore dei viaggiatori attratti dall’arte e l’architettura. Le serate ai tavolini di un bar con vista sull’Arena di Verona, sorseggiando uno Spritz, strizzano l’occhiolino ai giovani.

 

Come un arcobaleno ricco di colori, il Veneto è una terra dalle molteplici sfaccettature, un luogo da scoprire partendo dalle città d’arte. Lasciandosi poi rapire dei borghi densi di storia, tra i quali spiccano veri gioielli come Arquà Petrarca, sui Colli Euganei, già buen retiro del poeta Francesco.

La posizione strategica nel nord-est d’Italia e lo spirito accogliente dei suoi cittadini fanno del Veneto una regione in rapida ascesa nel “barometro” del turismo tricolore. Un moltiplicarsi di attenzioni da parte dei viaggiatori che si rispecchia nell’offerta variegata di JoinBed.

 

Sport e buona cucina convivono nell’offerta veneta di JoinBed, dove i viaggiatori possono andare alla scoperta del territorio teso tra colline e montagne di Valdagno (Vi), che accoglie la Casa del trekking di Marta.

Qui, a pochi chilometri dalle “piccole Dolomiti”, un dedalo di percorsi adatti a chi ama camminare nella natura conducono i viaggiatori alla scoperta di sentieri immersi nella natura in compagnia di Marta, appassionata del proprio territorio e di racconti legati agli antichi Cimbri, il popolo germanico che visse nel Vicentino in epoca Romanica.

Per i buongustai che vogliano conoscere i segreti della cucina locale, invece, ecco La casa della pasta fresca di Breganze (Vi), ai piedi dell’Altopiano di Asiago. Raffaele, l’host, conduce gli ospiti in un percorso esperienziale legato alla produzione della pasta fresca casereccia, partendo da una materia prima davvero a chilometro zero, le uova delle galline allevate nel giardino di casa.

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle nuove destinazioni!

cognome: 

nome:         

email:         

 

Oppure
Questo indirizzo email non è ancora attivo: devi confermare l'account dall'email che ti abbiamo inviato durante la registrazione

Controlla la tua email

A link to reset the password has been sent to

Reimposta la tua password

Grazie

La tua password è stata resettata correttamente


chiudi